Recupero dati da cellulare: cosa è necessario fare

0
279
Recupero dati da cellulare: cosa è necessario fare

Chi ha la necessità di effettuare il recupero dati da un telefono cellulare non può fare altro che rivolgersi a un centro specializzato: i laboratori del settore, in particolare, sono in grado di intervenire sia sugli smartphone che sui telefonini meno recenti, ma anche sui phablet e sui tablet.

A prescindere dal modello e dal marchio che vengono sottoposti alle cure tecnologiche degli esperti del settore, le procedure garantiscono il risultato auspicato nella quasi totalità dei casi su decine di migliaia di modelli di dispositivi mobili differenti, sia che il telefono sia ancora funzionante sia che esso non dia più segni di vita.

Come funziona il recupero dei dati

Il recupero dati da cellulare si basa sul ricorso a strumentazioni ad hoc che offrono l’opportunità di estrarre i dati tanto dai telefoni GSM quanto dagli smartphone di ultima generazione; in non più di due settimane l’estrazione può essere effettuata sia da memorie statiche interne che da SIM card.

A volte, comunque, può capitare che un device sia danneggiato in un modo che sembra irreparabile e compromesso quasi definitivamente: ebbene, l’estrazione dei dati può avvenire anche in queste circostanze.

Non bisogna confondere, infatti, il recupero dei dati con la riparazione di uno smartphone rotto: chi si reca in un centro di recupero dati può essere certo di tornare a poter disporre dei file contenuti nel telefono, ma non è compito del centro provvedere alla riparazione.

Per altro, l’estrazione è possibile anche quando lo smartphone non può essere riparato.

Insomma, nessuna paura, perché anche nei casi che sembrano meno rassicuranti si può tornare in possesso di video, foto, file audio e documenti di testo, ma anche dei numeri di telefono presenti nella rubrica e di tutti gli sms salvati in memoria.

Ciò è possibile in virtù della lettura diretta delle memorie interne. La tecnologia di interpretazione dei chip di memoria è così avanzata che permette di ripristinare addirittura i dati di telefoni schiacciati da un’automobile, entrati in contatto con l’acqua del mare, macchiati con la candeggina, e così via. Situazioni che solo in apparenza sono senza speranza, almeno fino a quando non ci si rivolge a professionisti del campo.

Quali dati è possibile recuperare

A questo punto è lecito domandarsi qual è la tipologia di dati che possono essere recuperati da uno smartphone o da un telefono cellulare di vecchia generazione.

Ebbene, tutti i dati possono essere ripristinati, di qualunque tipo essi siano: i registri delle chiamate, per esempio, ma anche le conversazioni via sms, la cronologia delle ricerche sul web, i messaggi di posta elettronica, e così via.

Proprio come accade negli hard disk, anche nei telefoni cellulari le informazioni vengono memorizzate in settori logici nella memoria interna; e, proprio come accade negli hard disk, anche nei telefoni cellulari si fa riferimento alla sovrascrittura dei dati che sono stati cancellati.

I dati che vengono cancellati da uno smartphone, in particolare, vengono trasferiri in una sezione della memoria a cui gli utenti non hanno accesso: questo vuol dire che, a differenza di ciò che si potrebbe essere portati a pensare, non sono rimossi in modo definitivo. Ecco perché è possibile riuscire a recuperarli.