Home / ECONOMIA

ECONOMIA

Torino, segnali positivi dall’immobiliare

Torino, segnali positivi dall'immobiliare

Segnali positivi dal mercato immobiliare di Torino. Per gli addetti ai lavori le parole che meglio descrivono l’andamento del settore nell’arco dell’ultimo anno sono: vitalità e ottimismo. Il 2017 del mercato immobiliare a Torino Quali numeri descrivono meglio l’andamento del comparto immobiliare nel capoluogo piemontese? Partiamo dalle compravendite. Nel corso dei passati dodici mesi sono state ben 12.940, un dato in crescita rispetto al 2016 del 4,9 per cento. Crescono anche le compravendite nella provincia del capoluogo, con un incremento anno su anno del 3,8 per cento e un numero assoluto che tocca quota 15.752. Continua la discesa dei prezzi delle case, che nel 2017 perdono ancora un 1,9 per cento. È possibile prevedere, quindi, che a breve sul territorio si assisterà a un bel po’ di movimento, numerosi i traslochi in vista. Un aiuto dal web E proprio per chi si appresta a traslocare una bella novità arriva dal …

Continua

Che cos’è il contributo IVS

Che cos'è il contributo IVS

Il contributo IVS 2018, che deve essere pagato dai coltivatori diretti, dagli iscritti alla gestione separata Inps, dai commercianti, dagli artigiani, dai lavoratori autonomi e dai dipendenti privati rappresenta la contribuzione obbligatoria che deve essere versata alle gestioni speciali o all’Inps: si tratta, in sostanza, di una quota che viene trattenuta in busta paga, nel caso dei dipendenti, o che il lavoratore è tenuto a versare per l’assicurazione contro Invalidità, Vecchiaia, Superstiti. Queste prestazioni, in altri termini, vengono erogate dall’Inps nel caso in cui il lavoratore muoia o risulti inabile. Come funziona il contributo IVS L’entità del contributo IVS non è uguale per tutti, dal momento che cambia in percentuale in funzione della categoria di cui il lavoratore fa parte. L’istituto, per provvedere al calcolo del contributo che deve essere versato ogni anno, individua le aliquote contributive, il reddito di fascia e il reddito minimo e quello massimo in vigore …

Continua

Bracciale d’oro vecchio vs nuovo tablet per studiare, ti spiego come ho fatto

Bracciale d'oro vecchio vs nuovo tablet per studiare, ti spiego come ho fatto

Riordinando casa mi è capitato tra le mani un vecchissimo bracciale d’oro che giaceva ormai da anni in fondo ad un cassetto. Mi era stato regalato tanto tempo fa ed in effetti pensandoci l’ho indossato pochissimo perché non in linea con i miei gusti in fatto di gioielli. Con il passare del tempo mi ero persino dimenticata di possederlo, quindi non era certo un oggetto al quale tenevo particolarmente. Senza più pensarci l’avevo riposto in quel cassetto, dimenticandomi della sua esistenza. Quando l’ho ritrovato la mia esigenza era quella di acquistare un tablet, per essere sempre connessa e per riuscire a studiare utilizzando in modo rapido le ricerche online da qualsiasi luogo. Allora ho avuto una brillante idea: perché non vendere quel vecchio bracciale e comprarmi il tablet senza intaccare le mie finanze? Mi sono messa subito all’opera e ho iniziato ad effettuare ricerche in internet riguardo agli esercizi commerciali …

Continua