Le scale e il corrimano: interno ed esterno casa

0
109
corrimano scale

Ringhiera e corrimano costituiscono tradizionalmente la ringhiera.

Si tratta di due elementi che non sempre sono ben distinguibili. Infatti, possono anche essere un tutt’uno: muratura, vetro, PVC.

La modernità ha spesso portato all’ideazione di ringhiere “mono-pezzo”. Ma oggi la tendenza, quando si realizza una scala, è quella di ricorrere ad un mix di materie: legno, acciaio, resine sintetiche, rivestimenti ed aggiunte misto-PVC-inox satinato.

Gli effetti ottenibili sono davvero suggestivi. Consentono di evocare al contempo il concetto di natura e quello di progresso tecnologico. La struttura diventa un unicum con l’estetica: funzionalità e gradevolezza visiva si abbracciano per non districarsi mai.

Interno o esterno: cosa cambia nella concezione di un corrimano per scale?

La tendenza degli ultimi anni è quella di valorizzare ed esaltare i materiali nelle loro qualità intrinseche, senza relegarli a categorie del tipo “da interni”, “da esterni”, “industriali”, abitativi” e così via …

Si tratta di una saggezza che ha tutto del tempo che stiamo vivendo: il lavoro, le relazioni, l’ambiente, la felicità non sono settori separati o separabili tramite compartimenti stagni. Tutto si tiene insieme. Ed ecco perché uno stesso materiale usato all’interno e all’esterno di un’abitazione è la tendenza che ha caratterizzato l’ultimo decennio: pavimentazioni che salgono verticalmente sulle pareti, suoli in cemento grezzo, che rendono continui un interno e un esterno contigui …. Cementi stampati dentro e fuori …

La sfera delle scale e delle ringhiere, di certo, non poteva fare eccezione. La leggerezza ed il minimalismo che si esigono all’interno, negli ultimi tempi, proseguono anche all’esterno. Parapetti e balaustre in grossa muratura piena, per fare un esempio, non sono il massimo, volendo godere al meglio di una vista mare dal balcone e dall’interno di un edificio. Spazio, allora, anche all’esterno, a ringhiere sottilissime, quasi vuote, fatte di impercettibili fili di acciaio. Oppure, al vetro, al PVC …

E, così, interni ed esterni si assomigliano sempre più … In una comunanza di intenti, fasi e materiali che ben si sposano con la postura eco-friendly che tutti noi vogliamo assumere. Il fatto di usare uno stesso materiale all’interno e all’esterno consente di realizzare economie di scala, di produrre minori scarti, di usufruire di un’unica manovalanza, di fare riferimento a pochi produttori per l’insieme dei lavori relativi ad una stessa costruzione, ottenendo dei prezzi favorevoli.

Dentro o fuori: rischi e vantaggi di ogni zona e scelta dei materiali

Il fatto di realizzare una ringhiera ed un corrimano per scale all’interno consente di mettere alla prova diverse funzionalità ed esigenze. Spostandosi all’esterno, generalmente, si potrà usufruire di tutti questi stessi aspetti, prestando tuttavia ulteriore attenzione a parametri aggiuntivi.

All’esterno, valgono tutti i requisisti ergonomici e strutturali da adoperare in ambiente riparato. Ma occorre tenere presente i fattori e gli agenti atmosferici: ciò, sia in un’ottica di lunga durata, sia dal punto di vista della fruibilità giornaliera del corrimano per scale. Da un lato, infatti, il tempo usura di più, all’esterno, tanto i corrimano per scale, quanto la superficie delle gradinate.

Il legno, tenendo conto di questo rischio durante la percorrenza, sarà di certo meno scivoloso, più sicuro, rispetto all’acciaio di un corrimano per scale cilindrico, in esterno. Tuttavia, guardando alla faccenda in un’ottica di lungo periodo e di manutenzione necessaria, esso sarà sicuramente più impegnativo. L’acciaio è inossidabile. Il legno si evolve da una stagione all’altra, cambia misura col passaggio di temperatura, si deforma, si muove, è vivo!

La scelta non è mai semplice, ma i ritrovati attuali consentono di non privarsi di un materiale naturale e bello come il legno. Naturalmente, esso necessiterà di una maggior manutenzione rispetto all’acciaio, ma potrà essere preferito da chi cerca sempre un’anima negli oggetti che maneggia al quotidiano. Il legno cambia colore, si adatta al cambiamento esterno, alle trasformazioni inevitabili dell’intero abitato. Il legno ha presto un vissuto che parla.

L’acciaio richiede minori attenzioni, sarà sempre lì uguale a quando lo avevi voluto e apparirà fedele sostegno ad ogni tua necessità di presa, trattando di corrimano per scale.

La scelta va effettuata con cuore, istinto, tenendo però sempre presenti le infinite possibilità di trattamenti e recupero offerte oggi dalla chimica e dalla tecnologia.