Quando una porta tagliafuoco ci può salvare la vita

Inutile dire che, l’occasionarsi di un incendio, rappresenta l’evento in assoluto più temuto.

Non a caso, la normativa comunitaria – per fortuna – prevede l’adozione di:

  • porte tagliafuoco
  • vetrate tagliafuoco
  • estintori a norma

All’interno di nuove strutture e di nuovi uffici pubblici e privati, nonché di strutture ospedaliere, scuole ect.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l’innescarsi di un incendio è cagionato da imprudenza, in altri casi, invece, esso ha luogo per caso fortuito.

Ebbene, qualsiasi sia la ragione che ne è a monte, è bene tenere a mente alcuni utili accorgimenti per evitare i danni alle cose e alle persone che il propagarsi del fuoco in ambienti popolati può cagionare.

In caso di incendio mantenere la calma

Il primo consiglio è, sicuramente, quello di carattere psicologico: non lasciarsi prendere dal panico e cercare di agire con la massima lucidità possibile è il primo accorgimento fondamentale per evitare lo aggravarsi della situazione.

La stessa fermezza di riflessi e lo stesso controllo emotivo, si renderanno infatti indispensabili per fornire informazioni chiare e dettagliate ai Vigili del Fuoco ai quali si dovrà lanciare la segnalazione.

Difatti, uno degli errori che più di frequente si compie, in occasione dell’insorgere di un incendio, è quello di non chiamare per tempo il soccorso o di non essere in grado, per via del panico, di dare informazioni esaurienti.

In molti casi, infatti, sarebbe sufficiente fornire qualche dettaglio in più che, per via del panico viene omesso: ciò consentirebbe ai soccorritori di apprestare un soccorso ancora più immediato.

Procedere con cautela all’esterno della stanza

La presenza di vetrate e porte tagliafuoco in un edificio, evita a monte che le fiamme e i fumi vadano a diffondersi per tutto l’ambiente teatro dell’incendio.

In questo caso, si gode di un margine di tutela molto più elevato: trattasi, infatti, di porte che, per via della loro elevata resistenza al fuoco, danno la possibilità di isolare le fiamme in caso di incendio.

Ebbene, in questo caso, l’uscita da un edificio è molto più sicura.

In presenza di porte antincendio, è altresì garantita una maggiore tutela, per via di dispositivi di chiusura automatica e meccanismi di blocco di sicurezza di cui in genere queste serrature sono dotate come il maniglione antipanico.

Se non si ha contezza della tipologia di porta davanti alla quale ci si trova, prima di aprire qualunque porta è bene controllare con il dorso della mano: se questa dovesse essere molto calda è bene non aprirla, perché ciò è sintomatico che il fuoco è vicino.

Diversamente, è bene fuggire al più presto, cercando il percorso più agevole per raggiungere l’uscita principale.

Evita il peggio: proteggi naso e bocca

Nel caso in cui non sia possibile uscire dall’edificio, è bene sdraiarsi sul pavimento dove l’aria è meno densa di calore e di fumo, cercando di sigillare le fessure con coperte o altro.

E’ bene proteggere naso e bocca con fazzoletti o altri indumenti, ancor meglio se bagnati.

Per prevenire maggiori danni – ma sempre che si renda possibile farlo in condizioni di perfetta sicurezza – è bene chiudere gli interruttori centrali dell’energia elettrica e del gas.

Non usare ascensore: cerca luoghi più sicuri

Se l’incendio dovesse scoppiare in un edificio a più piani, il consiglio è quello di salire in alto in attesa dei soccorsi, segnalando la propria presenza in vari modi: per farlo è doveroso non usare in nessun caso l’ascensore, visto che l’incendio potrebbe provocare un black out, con conseguente guasto dello stesso.

A volte, la stanza più sicura potrebbe essere proprio quella in cui ci si trova.

Questa valutazione è davvero molto ardua da fare, specie in momenti di ansia e agitazione come quelli a cui l’incendio dà, inevitabilmente, vita.

Scegliere di rimanere nella propria stanza – sempre che il fuoco non si sia propagato proprio lì – può rappresentare la scelta migliore in presenza di ambienti tutelati da porte antincendio e vetrate tagliafuoco che sono progettate e messe in commercio proprio per evitare il propagarsi di fiamme negli altri ambienti circostanti.

Altro consiglio: non trovate mai rifugio sotto tavoli in legno, in quanto facilmente vulnerabili al fuoco, o in prossimità di macchine o elementi in tensione che anziché fungere da protezione, possono provocare seri danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *