Addio alla muffa con prodotti naturali

0
269
Addio alla muffa con prodotti naturali

Per dire addio alla muffa, e più in generale per prendersi cura della propria casa, non si è obbligati a ricorrere a prodotti chimici: gli acidi, i candeggianti e i solventi, infatti, dovrebbero essere evitati tutte le volte che se ne ha la possibilità, anche perché rischiano di causare danni da ingestione, da inalazione o da contatto.

Molto meglio, invece, fare affidamento su prodotti naturali: non si tratta di mettersi in cerca di chissà quali estratti esotici o di chissà quali ritrovati provenienti dall’altra parte del mondo, ma di imparare a conoscere e utilizzare ciò che abbiamo sotto i nostri occhi.

L’aceto di vino bianco, il bicarbonato di sodio, il succo di limone e perfino il sale sono esempi di ingredienti di cui non sfruttiamo a pieno le potenzialità, ma vale la pena di iniziare a impiegare anche gli oli essenziali e le cere naturali.

Il bicarbonato di sodio e l’aceto

Il bicarbonato di sodio può essere utilizzato per la pulizia del frigorifero, del forno a microonde, del forno elettrico e dei piani di cottura in acciaio: perché sia efficace non bisogna fare altro che mescolarlo con un po’ di succo di limone o di aceto di vino bianco, per poi lasciarlo agire e rimuoverlo con una spugnetta.

Tutte le superfici della cucina possono essere igienizzate e tornano a brillare grazie a questo semplice accorgimento.

Con l’aiuto dell’aceto di vino bianco, invece, si ha l’opportunità di sconfiggere i batteri e i germi: vi si può ricorrere per sgrassare le pentole, i piatti, il forno e i fornelli in cucina, mentre in bagno agisce come un eccellente anticalcare, così da far risplendere tutti i rubinetti.

Basta mescolare l’aceto con dell’acqua calda, invece, per pulire i pavimenti in gres porcellanato e in ceramica.

Nel caso in cui si abbia la necessità di detergere il parquet o le superfici dei mobili in legno, ci si può accontentare dell’acqua, senza altri detersivi; un panno morbido è ciò che ci vuole per rimuovere lo sporco.

Servono dei vecchi fogli di giornale, invece, per pulire i vetri in modo impeccabile. Il sale, infine, è un valido alleato per chi ha bisogno di scrostare le teglie e le pentole bruciate: lo si mescola con un po’ di farina e del succo di limone per dare vita a una sorta di scrub che aiuta a rimuovere anche le incrostazioni più ostinate.

Per rendere l’argenteria perfetta, invece, il sale va abbinato ad aceto e limone.

I prodotti naturali per la casa

Tra i prodotti naturali da utilizzare per la pulizia della casa ci sono anche quelli di muffaway®: in questo caso non c’è nemmeno il disturbo di dover mescolare aceto, sale o altri ingredienti, magari con il rischio di sbagliare le dosi, perché è già tutto pronto.

Si tratta di prodotti naturali pre-confezionati che non sono pericolosi nemmeno nel caso in cui vengano ingeriti o inalati in modo accidentale: sono utili per le pulizie, ma anche per il bucato e per dire addio alla muffa negli ambienti interni degli edifici.